I tessuti per l'abito da sposa

Venerdì 17 gennaio 2014

il tessuto dell'abito da sposa contribuisce ad accentuare la sua bellezza - foto di Marilena Mura

 

A sirena, ad impero, lungo, corto, con lo strascico, con o senza il velo. Si parla sempre dei modelli e degli stili dell'abito da sposa ma poco dei materiali usati per realizzarlo. Un aspetto tutt'altro che secondario, se si pensa che lo stesso vestito può assumere un'identità diversa a seconda della stoffa con la quale viene confezionato.

 

Non sono un'esperta (anzi, se c'è qualche stilista o sarta all'ascolto che vuole intervenire sull'argomento la invito a contattarmi!), ma mi sono permessa di riassumere i tessuti più diffusi negli atelier per una piccola panoramica sui materiali che avvolgono i sogni di ogni sposa.

 

pizzo chantilly e chiffon

 

  • Broccato – Seta pesante con decorazioni in rilievo, il nome definisce il tipo di lavorazione
  • Chantilly – Più che un tessuto è un pizzo, un tessuto a ricamo leggero e prezioso
  • Chiffon – Svolazzante è l'aggettivo che meglio definisce questo tessuto leggero leggero. I filati possono essere più o meno ricchi (la seta ad esempio), ma in generale sono tutti estremamente delicati

 

pizzo macramè, organza e raso

 

  • Macramè – Altro tipo di pizzo, lavorato a mano, rigido e piuttosto in rilievo
  • Organza – Delicatissimo e trasparente, riveste romanticamente gli abiti delle spose più dolci
  • Raso – lucido, leggero, è il tessuto che più di ogni altro scivola sul corpo. Di solito realizzato con la seta, dona charm ed eleganza anche alle creazioni più semplici

 

san gallo, seta e seta shantung

 

  • Sangallo – Pizzo di cotone, con ricami traforati e a rilievo
  • Seta – Lucida, elastica, leggera, è la fibra più naturale
  • Shantung – Seta cinese, luminosa e un po' più “grezza” al tatto
  • Taffetà – Questo tessuto è un po' rigido, si adatta a creazioni un po' più “geometriche”, che con la loro forma devono modellare il corpo della sposa
  • Tulle – Più o meno rigido, a seconda del filato naturale o sintetico scelto per realizzarlo, è il tessuto che meglio di ogni altro è capace di creare delle belle “nuvolone”. Può essere di cotone, seta o nylon e di solito è il materiale con qui si confeziona il velo
  • Voile – Impalpabile, è un tessuto che può derivare da seta cotone o lana, molto trasparente

 

tulle, taffetà e voile

Non perderti gli aggiornamenti!

Iscriviti subito alla newsletter!

Aspetta! C'è dell'altro!

Hai trovato interessante questo articolo? Lasciami un commento!

Images Credits: Marilena Mura; La Petite Coco; cinziaferri.com; elenacolonna.it; thirdcoastclassic.tumblr.com; fidlandflink.blogspot.it; cashmirino.com; donna.nanopress.it; coin.it; archiexpo.it; sposalicious.com

Sono Valeria Ferrari, wedding planner, e sono qui per organizzare il vostro grande giorno. Leggi di più...

I MIEI POST PIÙ LETTI
Vai alla raccolta

IN REGALO PER VOI
Il mio eBook gratuito
Mi sposo, e adesso?
IL MIO CORSO IN AULA
Wedpreneur Weekend

per i professionisti
del mondo wedding

BRIDAL STARTER KIT
TROVA NEL BLOG