10 cose che non pensavi il tuo wedding planner potesse fare per te

Martedì 15 marzo 2016

wp veste la sposa - by la petite coco

Grazie al mio blog e alle splendide ragazze che lo seguono, si sono attivati dei canali di comunicazione che mi permettono di conoscere meglio le future spose che passano di qui.

Una delle ultime conversazioni scaturite da questo piccolo spazio mi ha fatto scoprire che ci sono molte lettrici che non avranno un wedding planner che le aiuti con il proprio matrimonio perché temono di “perdere il controllo e di non riuscire a personalizzare il tutto come desiderano”.

Praticamente, un colpo al cuore! Se guardo i matrimoni dei miei sposi, non mi sembra ce ne siano due uguali, così come mi sembra che, dalle recensioni che mi hanno lasciato, si siano ritrovati a vivere un giorno speciale così come loro lo avevano immaginato.

Io credo davvero che un wedding planner possa essere una risorsa importante per chi non vuole nulla di standardizzato e desidera che la propria visione venga realizzata. Un wedding planner non ha nessun interesse a prevaricare gli sposi, consiglia sempre in buona fede e in base alla propria esperienza, ma le decisioni finali non possono essere sue, nessuna coppia glielo permetterebbe.

Quanto alla faccenda del controllo, che dire? Non è una gara a chi comanda! Nessuno comanda nessuno, le mie spose mi aggiornano sulle cose importanti per loro e io cerco di gestirle nel più breve tempo possibile, poi di certo ho una mia timeline in testa e organizzo le mie giornate lavorative come meglio credo, sapendo a cosa dare la priorità nella fase iniziale dei preparativi così come nei 20 giorni precedenti alle nozze.

Io ho le idee chiare su cosa va fatto e quando va fatto, ma non perché sono meglio, semplicemente perché è il mio lavoro e ho più esperienza alle spalle (anche per questioni anagrafiche ormai, sigh). Le mie spose hanno tutto sotto controllo (e credimi che le mie spose ci tengono ad avere il quadro della situazione sempre bello limpido), con il vantaggio di poter contare su di me ogni volta che hanno dubbi o nascono nuove esigenze.

Se tutto questo lo possiamo dare per scontato, ci sono cose che un wedding planner fa per gli sposi ma che magari non ti erano mai venute in mente.

Aiuta i tuoi amici – Quando mancano 10 giorni al matrimonio, gli amici degli sposi si attivano per organizzare scherzi, girare video da proiettare, scrivere canzoni in rima. A chi chiedono come proiettare il video? Come organizzano la proiezione? Chiedono alla testimone della sposa, la testimone prende il telefono e...chiama il wedding planner! Non è una cosa prevista nel preventivo, ma il wedding planner si organizzerà comunque con il proiettore e farà partire il video degli amici al momento giusto.

Ti mette al riparo dagli scherzi – Gli amici di cui sopra, vorranno organizzare tanti begli scherzi per far divertire gli sposi. Visto che parlano con il wedding planner per la proiezione del video, lo mettono al corrente delle loro intenzioni. Il wedding planner sa bene che la sposa non ne vuole sapere, così il wedding planner calmerà gli animi, dirà agli amici cosa potranno e non potranno fare e soprattutto quando farlo. Di certo non durante la cena, quando provocherebbero non pochi disagi al direttore di sala.

Ti da appuntamenti ad orari assurdi – Sabato sera, domenica pomeriggio, lunedì dopo cena, mercoledì a colazione. Questi sono i momenti in cui tu sei libera di parlare del tuo matrimonio, ma nessun catering e nessun negozio potrà darti udienza. Indovina invece chi prende la macchina o si collega a Skype per parlare con te? Sì, il tuo wedding planner.

Ti fa avere trattamenti di favore – Non mi piace chiamarli sconti perché chiedere uno sconto è poco rispettoso del lavoro altrui, ma è vero che come wedding planner ho un margine di contrattazione maggiore rispetto a una coppia di sposi. I miracoli non li so fare, ma se un fornitore lo conosco bene mi ci avvicino abbastanza!

Calma gli animi – Facciamo un po' di autocritica: è vero che gli sposi hanno cambi di idee repentini, a volte molto spesso e molto sotto data. Comunicare delle nuove decisioni ai fornitori, quando tutto sembrava sistemato, non è un compito facile, perché so in partenza che vedrò dei musi lunghi. MA come wedding planner è mio compito sollevare gli sposi dalle cose più noiose, così evito loro scontri verbali con chi potrebbe avere qualcosa da ridire sulle “ultime news”.

io che vesto nausica, che ricordi! by la petite coco

Fa indagini – Trovare la location perfetta fa parte integrante del lavoro di un wedding planner, trovare la chiesa richiede invece un lavoro più sottile, perché non si può semplicemente scegliere la chiesa più bella e più comoda e affittarla. Così è il wedding planner che va in avanscoperta, partecipa alla messa del sabato sera in quella chiesa che ti interessa, individua la perpetua, si fa presentare il parroco e arriva da te con tutte le informazioni del caso.

Si prende la colpa – Di tutti gli input che una sposa riceve, quelli che arrivano dalla famiglia sono i più difficili da gestire. Tu vuoi una cosa, la mamma ne vuole un'altra, il papà un'altra ancora. Quando mi trovo ad interagire con altri membri della famiglia cerco di ascoltare tutti, ma per me è prioritario che tutti capiscano che i miei clienti sono gli sposi e che sono i loro desideri che devo mettere davanti a tutto. Quando questi desideri cozzano di molto con quelli dei genitori...lascio che in caso di lamentele la sposa dia tutta la colpa a me! Non mi sono mai presa insulti dai genitori, anzi, ma in caso sono pronta a questa evenienza.

Lavora anche quando non lo sai – Se la tua wedding planner non ti manda una mail ogni ora non ti devi allarmare. Se non la senti per due giorni, non significa che lei non stia comunque sollecitando i fornitori, non stia cercando i materiali, non stia chiedendo i preventivi che ti servono. La tua wedding planner potrà non rispondere al telefono alle 9 di sera, ma questo non significa che a quell'ora non sia seduta alla scrivania per aggiornare il tuo budget. E' meglio che ti scriva una mail riassuntiva con tutte le informazioni inerenti a quella questione che 10 sparse con tante informazioni frammentate. E' l'organizzazione che ti da il controllo della situazione, non la sensazione di comandare qualcuno!

Studia un piano B, anche quando tu non vuoi – Mi è già successo di avere delle previsioni catastrofiche e degli sposi che non volevano saperne di una cerimonia al coperto. Non importa quello che dirai, la tua wedding planner studierà il da farsi in caso di maltempo con il catering, i musicisti, il fiorista e chiunque sarà presente. Non ci sarà bisogno di usarlo, ma in caso...non avrai brutte sorprese!

Ti protegge dallo stress – Ti faccio un esempio. Ormai paio di anni fa, aspettavo che mi consegnassero le partecipazioni per i miei sposi, eravamo abbastanza di fretta e dovevamo averle prima delle vacanze. Le partecipazioni sono arrivate sbagliate! Le ho fatte ristampare al volo e ho preteso che me le consegnassero anche di notte pur di averle in tempo e così è stato. Mi sono presentata all'appuntamento con gli sposi e le partecipazioni erano con me. Ammetto di non averli avvertiti del primo errore di stampa, ma visto che potevo risolvere la cosa senza farli agitare ho preferito agire così, senza stressarli. Tutto quello che un wedding planner può fare per proteggere e difendere i propri sposi lo fa, te lo assicuro!

(+1) Ti regala un libro – Ci sono wedding planner così terribili che hanno scritto un eBook e invece di venderlo...lo regalano! Era il 2013 quando ho scritto la prima versione di “Mi sposo! E adesso?”, la mia guida per organizzare le tue nozze, da allora ne ho visti spuntare un po' qua e là ma diffida dalle imitazioni, le 47 pagine del mio eBook ti saranno utili davvero se vuoi organizzare il tuo matrimonio da sola (lo hanno scaricato in più di 1600 persone fino ad oggi e non ho mai ricevuto un feedback negativo).

wp che scaccia ape dalla gonna della sposa! by la petite Coco

Tu cosa ne pensi dell'idea di avere un wedding planner per il tuo matrimonio? Lo consideri una risorsa o temi potrebbe crearti problemi? Raccontami tutto nei commenti qui sotto!

Non perderti gli aggiornamenti!

Iscriviti subito alla newsletter!

Aspetta! C'è dell'altro!

Hai trovato interessante questo articolo? Lasciami un commento!

Grazie per i vostri commenti:

Valeria - La petite Coco

Ciao Elena, grazie per essere passata di qui! Purtroppo non si può tornare indietro, quindi concentrati sui ricordi più belli che hai, sono sicura che saranno tantissimi! Un abbraccio.


Elena

Valeria, Io potessi tornare indietro "approfitterei" dell'aiuto di una wp, assolutamente si. Il mio matrimonio è stato super, ma ad oggi, mi rendo conto che ci sono state delle cose poco gradevoli ma facilmente evitabili con la supervisione di una professionista del settore. Eh vabbe, ormai è andata, pero se ci penso un po' ci rimango male, proprio perchè io e mio marito abbiamo messo l'anima nell'organizzazione, oltre al tempo, tanto tempp, e al denaro. Puccoli particolari, ma comunque a posteriori, fastidiosi. Ti leggo sempre con tanto piacere!!! Buona giornata e buon lavoro :)


Images Credits: Marilena Mura: Halo wedding; La petite Coco

Sono Valeria Ferrari, wedding planner, e sono qui per organizzare il vostro grande giorno. Leggi di più...

I MIEI POST PIÙ LETTI
Vai alla raccolta

IN REGALO PER VOI
Il mio eBook gratuito
Mi sposo, e adesso?
IL MIO CORSO IN AULA
Wedpreneur Weekend

per i professionisti
del mondo wedding

BRIDAL STARTER KIT
TROVA NEL BLOG